Storia di un blog


Questo blog è sorto così, un po' per caso, un po' come passatempo, un'isola felice di confronto..


ora è diventato un semplice (per chi legge) ma importante (per chi scrive) diario di vita.


Ha preso vita insieme ad una mamma nata da nemmeno un anno, una mamma che, parliamoci chiaro, aveva (e ha tuttora) molto da imparare su di sé e dal proprio bambino.


Grazie a questo bambino, la mamma e il blog, si sono evoluti e stanno tuttora crescendo.


Tutti e 3 (si, sempre loro, il BimboGranMeraviglia, la mamma e quindi il blog) tentano (anche umanamente sbagliando) di vivere con rispetto.


La mamma ama interessarsi, proporre ma soprattutto lasciarsi coinvolgere da ciò che appassiona il BimboGranMeraviglia.


Vuole offrirgli (ci prova) una base sicura, una rampa di lancio solida per quando dovrà spiccare il volo


("I figli non sono figli vostri, sono i figli e le figlie della brama che la Vita ha di se stessa").


Il BimboGranMeraviglia e la mamma amano molto scoprire, conoscere, mettersi in gioco, condividere momenti unici nella loro semplicità.


Stanno tastando il terreno della homeschooling in attesa che il futuro si disveli e indichi la strada più confacente.


Il blog è il depositario di questa crescita

sabato 5 maggio 2012

Prima delle notizie ansa

Premessa per il paziente lettore : post in divenire.
Tradotto :  voglio scrivere, so cosa voglio dire, ma si tratta di un minestrone talmente variegato che non so cosa ne uscirà!!


Or dunque. Rieccomi.

Mio marito mi prende in giro perché ultimamente ho assunto le esigenze prioritarie dei neonati : mangiare e dormire...soprattutto, nel mio caso, taaanto dormire, quando si può!

BGM vola verso i 3 anni (fra 11 giorni) e lo Splendore Intrauterino ha compiuto 16 settimane.

Da dove comincio..

Il piccolo Splendore [a scanso di equivoci,parlo al maschile, ma non conosciamo il sesso; al momento ho fatto solo un'unica ecografia, la prima a 9 settimane] è così dinamico!

Ho percepito i suoi primi movimenti internamente tra le 12 e le 13 settimane, mentre esternamente (per la gioia del papà) si sono fatti sentire 10 giorni fa, circa.

La comunicazione e la sua personalità sprizzano energicamente.

E' presente, è parte attiva di Vita e della famiglia.

Anche in questo momento in cui i miei pensieri e le parole vibrano per la sua persona,
recettivo/a, si esprime.

La gravi-danza, dal mio particolare punto di vista, sta seguendo un percorso sereno, disteso, rispettoso dei tempi e degli spazi.

Gli esami e gli interventi esterni si limitano al necessario, anzi, al buon senso.


Di mio, il cuore sussulta di gioia e di incredulità : quanto amore!! Quanto amore in più!! Ne sono così commossa ed estasiata!!

Le forze (soprattutto interiori) stanno tornando e anche la sonnolenza sembra essere diminuita (nel senso che  sono in grado di resistere fino alle 22...ok, non sempre, ma quasi!!).

Anche BGM è assorbito da questa accoglienza.

Qualcuno potrebbe dire "è ovvio, mica abita sulla luna, si rende conto della gravidanza"

il che è verissimo,

ma questo pensiero vuole andare oltre : gliel'abbiamo fatto presente dopo la prima ecografia per poi lasciargli tutto il tempo per elaborare, analizzare, valutare, prendere le (vicine o lontane) distanze..in fondo i 9 mesi servono anche per l'elaborazione dell'accoglienza.

Per settimane non ha proferito parola, finché da un po' di tempo a questa parte, si è incuriosito e ha iniziato ad indagare con domande specifiche.

L'ultima ha toccato aspetti più ampi :


"Come mai i maschi non hanno l'utero?"


"Quindi la mia pancia è vuota? Io non posso avere un bambino?"

Queste e altre tantissime domande piene di Perché? si susseguono quotidianamente, a volte ininterrottamente.

Con questa frase mi aggancio ad un pensiero successivo riguardante il blog :

con BGM ho fatto un percorso, un percorso pieno di sbagli ed imprecisioni che, però, non riesco a non marchiare di  positivo : nel qui ed ora noi siamo così grazie a questo percorso che non ha parametri di valore, è semplicemente nostro (in senso lato, individuale e di gruppo).

Molte di queste "imprecisioni" non si riproporranno, ormai elaborate.
Ce ne saranno delle altre certo, insieme a tantissime altre fondanti Costruzioni.

Essendo il blog un'estrinsecazione di tutto ciò (o meglio, della mia mente/percezione), non può che evolversi.

In soldoni, difficilmente riporterò post ordinati e elaborati come quelli scritti da bravissime blogger (che ammiro e leggo sempre volentieri);
per me sarebbe troppo difficile (e quindi forzato) parlare di attività precise, pianificate, documentabili per filo e per segno,
come dire, si vive il momento in cui ognuno dà il proprio.

Scrivo questo solo per mettere le mani avanti : poco ordine, molto caos bloggesco!

Questo percorso genitoriale mi ha aperto gli occhi anche su un dato che ha mutato completamente la mia prospettiva di vita :

Nessuno sa insegnare, pecca di tracotanza chi lo crede,
al contrario,
tutti sanno imparare (nel senso più lato e totalizzante del termine).

Già, finalmente l'ho capito...

In questo senso pensiamo di procedere nella vita nostra e familiare,

la direzione è questa perché al momento la vita ci ha portato a considerarla la più naturale ( = conforme a ciò che avviene in natura).

Sarebbe tempo di materna,
ma nessuno avverte questa esigenza che subentrerebbe come un corpo estraneo

Come madre, ho sentito anche la necessità di allontanarmi da filosofie pedagogiche preconfezionate (steineriana, montessoriana, feuersteiniano, etc, etc, etc) per lo stesso motivo di cui sopra : sarebbero input eterodeterminati perché né io né mio marito li sentiamo in noi (tenendo rispettosamente conto del fatto che tutto ciò che anche solo per un misero secondo ha sfiorato il nostro vivere, automaticamente entra in noi lasciando, almeno nell'inconscio, un segno che prima o poi emerge).

La voce sarcastica e dissacrante dentro di me

[con derisione nei miei stessi confronti..che boccaccia quella voce!!]

 mi sta suggerendo che quando ho aperto il blog (intorno ai 15 mesi di BGM) le mie considerazioni erano quasi agli antipodi di ciò che sto esponendo or ora!

Ok, quella boccaccia si sta allontanando [meno male], ma si sta ancora prendendo il tempo di dirmi "Chissà come la penserai di qui ad un anno"

Evviva la dinamicità della vita!! Evviva il panta rei!!

Ora, non so se qualche paziente lettore sarà riuscito ad arrivare a questo punto nella lettura


[se qualcuno c'è arrivato, deve sapere che ha tutta la mia gratitudine ed ammirazione!!]

ma mi sembra comunque doveroso tranquillizzare questo eventuale temerario avventore sul fatto che siamo giunti alla conclusione!!

La morale è questa : non ho ancora ben capito come aggiornerò il blog.
La soluzione più naturale ed immediata che mi balza per la mente è quella di lasciarlo come habitat dell'istantaneo.

Ultimamente sto usando fb in questo senso, ma chiaramente lascia a desiderare e non è sempre consono, tant'è che il 90% dei casi mi freno e non condivido.

Probabilmente si tratterà di post veloci (in stile ansa) che diranno poco o niente ad un esterno,
ma che appagheranno la mia gioia di poter "documentare" e smuovere la memoria di momenti unici, nel corso del tempo.



Buon fine settimana a tutti!







8 commenti:

  1. buon fine settimana a voi.. che gioia però!!!

    RispondiElimina
  2. Credo che staccarsi dai vari pacchetti preconfezionati attingendo comunque ciò che di buono possono dare e saper vivere serenamente nel qui e ora sia la maniera migliore per stare accanto ai propri figli.Un grande abbraccio!

    RispondiElimina
  3. ... comunque mi terrò aggiornata :)
    è sempre un piacere passare di qui e leggere ciò che scrivi.

    Mi hai fatto tornare indietro nel tempo,estate 2006, il mio pancione che cresceva ed una piccolina di 1 anno e poco più, che attendeva la nascita della sorellina parlandole attraverso il mio ombelico... è stato un periodo magico e molto intimo.

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Io passerò quando vedrò un nuovo post, organizzato o meno. Mi piace leggerti, da un senso di piena leggerezza

    RispondiElimina
  5. Sante parole....
    Sono pienamente d'accordo con te, io penso che il caos sia un'arte, l'arte di essere unici e diversi.
    La perfezione è noia e oggi essere "diversi" dagli stereotipi vuol dire essere naturali...
    Un grande abbraccio a tutti
    Angela
    P.S. sono molto contenta che tu abbia deciso di farti seguire da alcune mie colleghe...vedrai che sarà tutto più facile e naturale (io amo tantissimo questa parola...). Conta anche sul mio sostegno...Io ci sono!!!

    RispondiElimina
  6. Caspita! Che gioia leggervi!!

    Sibia, che gioia, si!! Tu ci sei a tua volta dentro!!

    Michela, non posso che condividere! Grazie!!

    Monica, che dolcezza e profondità! Le tue parole mi emozionano molto!

    Mammozza, sei troppo buona! Ti ringrazio e, senza falsi formalismi, sappi che ricambio a pieno il piacere della lettura!!

    Angela, grazie di cuore per aver lasciato un commento! Ho scoperto il tuo blog poco dopo la scoperta della presenza fisica di questa Vita...è molto prezioso! Anch'io sono molto felice (e pure emozionata!!) per questo "accompagnamento" che sento avere la sua naturale ragion d'essere! Grazie anche per il tuo sostegno (che già ho percepito vivo leggendo le tue parole e i tuoi approfondimenti sul blog)! Grazie di cuore!

    RispondiElimina
  7. Viva la dinamicità della Vita! Ti auguro buon viaggio

    RispondiElimina
  8. ...l'importante è esprimersi... che bella la gravidanza....e che divertenti le domande di tuo figlio !??! :P ...sei riuscita a rispondergli senza ridere....

    RispondiElimina

argomenti correlati

Related Posts with Thumbnails