Apprendimento in famiglia, crescere insieme

Child-Led Learning

La nostra esperienza quotidiana

domenica 31 agosto 2014

Il cubo del binomio




E' arrivato!!






Per informazioni sulle modalità di presentazione o su come autoprodurlo : http://www.lapappadolce.net/28-il-cubo-del-binomio/

martedì 26 agosto 2014

Iliade : giochi e pdf

Continua la lettura dell'Iliade : sta prendendo vita.

BGM ha ripreso mano al libro "Il grande gioco della mitologia greca pop-up"


Leggendo e giocando col mito de "Il pomo d'oro" ha compreso (e vissuto) l'episodio che ha scatenato la guerra di Troia


Qui sotto, invece, c'è Argo con i suoi 100 occhi



Preso dall'enfasi della trama,
l'ha mutuata in altre attività.
Ecco qui sotto la macchina dei troiani  (quella rossa) e quella dei greci (la bianca).
Alla guida della macchina dei troiani c'è Ettore, mentre Paride si è messo nel cofano.

Alla guida dei greci c'è Achille, a fianco Agamennone e... Ulisse nel cofano perché ha paura dei ragni e i sedili gli trasmettono una sensazione *ragnesca*



Visto che a volte si perde dietro i nomi e le fazioni,
abbiamo costruito delle semplici miniature dei personaggi e delle divinità più citate

[se può interessare a qualcuno, qui il PDF sull'Iliade dal quale abbiamo preso i personaggi http://www.scribd.com/doc/39283596/Iliad-Lapbook#download]



sabato 23 agosto 2014

In alta quota

Soggiorno in alta quota,

là dove la fauna è ancora libera e non minacciata;

là dove si possono raccogliere funghi, mirtilli selvatici 
e, lassù, le pigne da cui estrarre pinoli

dopo una lunga scalata, nulla intorno


solo noi e i suoni della natura

mercoledì 20 agosto 2014

Le innumerevoli sfumature del calcio

Il calcio è evidentemente entrato nelle nostre vite, in modo sfrontato e spontaneo come solo l'infanzia può giostrare.

Nazionali, squadre, ruoli,.... tutto si coniuga

Insieme ad essi ci sono parole e numeri da leggere,

bandiere nazionali che vengono memorizzate con naturalezza



e tante domande connesse.

Dove si trova l'Ecuador? E il Costa Rica? E...?



E qual è il record di....?

.....


Holt, avevi proprio ragione col tuo "Learning all the time".

Dovrei iniziare a raccontare le cose che anche io o sto imparando;

sarebbe interessante scoprire chi tra genitori e figli ha occasione di apprendere di più in famiglia.

E' sicuramente un rapporto sinallagmatico!

martedì 19 agosto 2014

Linea del Tempo e altro ancora

La nostra neonata linea del tempo antico.

E' molto semplice ed umile, ma efficace.

Va dal 4500 a.C. al 400 d.C. mentre in lontananza (al di là della porta, insomma) c'è una sezione dedicata al mesozoico e al neozoico.




Ci sono molte teorie sull'approccio alla storia.
Dal tradizionale applicato nella scuola (dal tempo più lontano al più vicino) a quello proposto da Rudolf Steiner il quale, in base ad un esempio visivo, propone la storia come un abbraccio di persone che, partendo dal bambino, si espande verso il padre, il nonno, e così via.


Non nego di esser affascinata da ogni teoria o riflessione pedagogica-educativa,

ma poi, nella realtà quotidiana, vado incontro alle esigenze e agli spunti concreti che provengono dalla famiglia.

Avendo BGM iniziato anni fa quell'approfondimento che, anche da un punto di vista storico, l'ha portato ad interessarsi ai dinosauri e poi ai primi animali e, ancora, agli uomini preistorici, ci siamo fermati lì.


In questi giorni stiamo leggendo  l'Iliade (Dami Editore), a quanto pare il libro perfetto per BGM.

Questi due elementi hanno potuto coniugarsi, 
così l'Iliade è stata datata ed inserita nella linea del tempo.


Un piccolo cesto custodisce il libro, sempre a portata di mano


Una delle cose che più amo relativamente al fatto di non aver "cartellini scolastici da timbrare"?

La libertà!

Non avere orari e il poter vivere senza sensi di colpa. E' proprio una questione personale, non voglio generalizzare.
E' che imparare è bello, è vivere! So che se loro dovessero andare a scuola non per loro scelta e volontà, perderebbero questa naturale connessione e la nostra famiglia si ritroverebbe con un ingente fardello di sensi di colpa e un non indifferente carico di stress!

Dicevo, mi piace che non ci siano orari!

Adoro, banalmente, ritrovarsi anche alle 21 a leggere (in questo caso l'Iliade)
sorseggiando una tisana, con la mente priva di torpore.


Si, lo amo!






Stamattina BGM si è svegliato con un obiettivo : creare l'organigramma del torneo di calcio che giocherà con(tro) il papà.

Qui sotto un dettaglio del suo lavoro.



Scrive sotto dettatura, iniziando a percepire e a distinguere le lettere nello spelling mono/bi-sillabico o globale.

La trascrizione di alcune lettere, come di alcuni numeri, non gli è ancora immediata
e, poiché è un perfezionista di natura (al contrario della mamma e del papà, bah), ha voluto esercitarsi.


Questa qui sotto (ossia la sua esercitazione) è tratta da "Il mio primo sillabario" di Manuela Duca (ed. Erickson. Qui il video) acquistato per rispondere ad una mia esigenza.

Mi ero detta "Se, una volta pronto ad imparare a leggere e a scrivere, lo dovesse fare da solo (col senno di poi posso dire "come farà e sta facendo"), nessun problema; se, invece, dovesse chiedere aiuto a me?? Io non ho la più pallida idea di come fare!"

Nessuna intenzione di usare il libro con lui, ma di chiarirmi le idee interiormente (essendo a digiuno di metodi strutturati). Mi sono orientata su questo testo su consiglio di una amica maestra.







Last but not least, c'è questo frugoletto!

La foto è di questa mattina, quando per la prima volta l'ho sentito rivolgermi queste parole :

"Mamma, guardami"  [pronuncia sua personale, eh]

e ha iniziato a lanciare per terra il foglio 
per poi, ad un certo punto, dirmi un qualcosa che proprio non riuscivo ad afferrare... 
finché BGM non ha detto "si, si, è la forza di gravità".






Ora inizio a capire le dinamiche delle famiglie numerose hs!


lunedì 18 agosto 2014

Child-Led Learning

Eccoci di ritorno dalla montagna



Oggi è la nostra prima giornata a casa. In casa.

BGM ha maturato una passione smisurata per tutti gli sport.
In particolare, però, si cimenta nel calcio e, a tal proposito, non vede l'ora di iniziare la scuola-calcio.

Il suo caratteristico approccio all'apprendimento di stampo totalizzante (come già avvenuto per i dinosauri e, successivamente, per gli animali) lo sta portando a spaziare nei diversi ambiti in una modalità concentrica.

Per esempio :

nella lettura dei nomi delle squadre (attualmente non dimostra di saper leggere. Conosce le singole lettere da anni e cerca di aiutarsi in quel modo per comprendere il dettato scritto. Quando lo richiede, lo aiutiamo scandendo bene le singole lettere e/o sillabe);

nel conteggio dei punti delle partite.
A proposito di ciò che chiamiamo matematica, abbiamo da poco introdotto la Linea del 20 di Camillo Bortolato. 


E' uno strumento veramente intuitivo che consiglio.
L'ho acquistata col testo di riferimento; quest'ultimo è molto scolastico, ma offre comunque degli spunti mentali.
BGM ha voluto provare a farne qualche pagina (è arrivato alle addizioni)...prima di perdere interesse per quello che risulta essere un approccio troppo statico e ripetitivo (in base ai suoi canoni).
Questa linea, comunque, esercita una sua attrattiva e viene usata in molte circostanze.

Nello sviluppo della concezione del tempo, tramite il timer che scandisce la durata delle partite.

Nella lettura di libri sul calcio.

Essendo coinvolte anche nazionali : abbiamo uno stuolo di bandiere e un planisfero autoprodotto incollato su polistirolo sul quale collocare o prendere le relative bandiere delle nazionali.

E chissà quant'altro che ora mi sfugge.


Nel frattempo stanno emergendo anche gli interessi del Piccolo Hatha.

La sua predisposizione innata è la vita pratica.
Dategli scope, spruzzini, canovacci, acqua, aceto e mocio e inizierà gioioso a pulire.

Da buon secondo, è nella sua natura rendersi partecipe e recepire tutto ciò che avviene in famiglia e tutto ciò che il fratello maggiore fa.

Di conseguenza, lo si vede armeggiare metri, termometri, "scrivere lettere", giocare a frisbee, bocce, calcio, fare salti ad altezze discutibili per la tua altezza, tentare di vestirsi da solo, scandire una cantilena di numeri, simulare partite a dama, etc.,etc.  il tutto coniugato con i suoi interessi e il suo carisma.

Stamattina, mentre papà e BGM stavano facendo l'ennesima partita,

noi ci siamo dedicati ai fluidi non-newtoniani.

Dopo improbabili travasi




e esperienze sensorie


Ha deciso di sbaraccare tutto, iniziando a pulire!

Giuro che alla fine il pavimento era lindo!
E' interessante vivere con chi compensa le tue attitudini! 



Qua sotto una foto di pochissimo fa.



BGM ha misurato il tavolino per poi sancire "altezza e larghezza sono uguali".

Questo semplice episodio mi ha fatto venire in mente quando, l'altra sera, è sgusciato fuori dal letto per venire nella nostra camera a dirci "5 + 5 fa 10".
Non so in base a cosa gli sia venuto in mente, so che il mio pensiero è stato

"lasciamolo libero di vivere e diventerà una persona realizzata".

L'espressione "persona realizzata" ha per me il significato di persona felice e appagata della sua vita.



Da genitore con tutt'altro percorso alle spalle, è sempre facile lasciar liberi di....?

No, non lo è. E' facile lasciare che faccia(no), ma interiormente a volte c'è bisogno di un certo lavoro di rassicurazione e fiducia. 

Non è facile, ma intensamente soddisfacente!
Vale la pena lasciarsi andare e irrorarsi di fiducia

lunedì 28 luglio 2014

Weekend domestico

Ritmi lenti, dentro casa
avventurosi nell'interiorità.

Siamo stati Capitan Uncino e Spugna,
alla ricerca di pietre preziose

Si, queste qui sotto (ecco Spugna mentre raccoglie)


Sempre per casa si è aggirato un vampiro 

e pure una tigre!!!



Ci siamo lasciati incantare dalla fiamma,
dai suoi diversi strati di colori e di temperatura, oltre che dall'impulso catartico della combustione 



Abbiamo incastrato, contato, schiacciato e mangiato noci

e fatto pratica di scacchi.


C'est la vie...

argomenti correlati

Related Posts with Thumbnails